Poste Italiane assume Portalettere col diploma

Le Province di assegnazione saranno individuate in base alle esigenze aziendali

1009

Domani è l’ultimo giorno per inoltrare la propria candidatura su Poste Italiane per il ruolo di Portalettere. Non viene richiesta nessuna particolare conoscenza specialistica. Per candidarsi sono sufficienti il diploma di scuola media superiore con votazione minima 70/100 e la patente di guida in corso di validità. Scadenza presentazione domande: 5 Marzo 2024 alle ore 23:59.

Requisiti

Per inoltrare la propria candidatura a Poste Italiane per il ruolo di portalettere occorrono i seguenti requisiti:

  • Diploma di scuola media superiore con votazione minima 70/100 o diploma di laurea, anche triennale, con votazione minima 102/110.
  • Patente di guida in corso di validità idonea per la guida del motociclo aziendale, che solitamente ha cilindrata pari a 125 cc.

Stipendio

Lo stipendio base di un Portalettere si aggira intorno alle 1.200 euro nette mensili, a cui verranno aggiunti eventuali straordinari maturati. Viene offerto un Contratto a Tempo Determinato.

Processo selettivo

I candidati che saranno individuati idonei riceveranno una mail, all’indirizzo di posta elettronica indicato in fase di adesione, da parte di “no-reply@test-toolkit.nl“, per la somministrazione del test di selezione logico-attitudinale da svolgersi esclusivamente online.

Superate le prove logico-attitudinali si verrà contattati da Poste Italiane per il completamento del processo di selezione che prevede sia la prova d’idoneità alla guida del motomezzo (che sarà effettuata su un motomezzo 125 cc a pieno carico di posta) sia un colloquio.

Candidarsi

E’ possibile presentare domanda di assunzione, entro le ore 23:59 del 5 Marzo 2024 esclusivamente al seguente link.

E’ possibile indicare una sola area territoriale di preferenza ed essere coinvolto nel processo di selezione in relazione alle specifiche esigenze aziendali. Considerato l’elevato fabbisogno è verosimile che ci saranno posti nelle Province di Agrigento, Caltanissetta, Enna, Catania, Palermo, Messina, Ragusa, Siracusa e Trapani.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here